Il lavoro nel metaverso vessazioni e discriminazioni – articolo dell’avv. Cominotto su Libero

Tu sei qui:

Il lavoro nel metaverso vessazioni e discriminazioni.

Nonostante il lavoro nel metaverso in Italia stenti ad arrivare, il Belpaese non brilla certamente in fatto di velocità nel recepire questo tipo di cambiamenti, tuttavia esso è già presente anche nelle aziende nazionali.

Questa tendenza ha infatti preso il largo in seguito agli eventi scatenati dalla pandemia nel 2020. Smart working e riunioni in videoconferenza sono ormai all’ordine del giorno tanto che si pensa addirittura di passare al modello “zero meeting” per contrastare l’ondata di riunioni online attivate nell’ultimo periodo all’interno delle aziende.

Tuttavia, il lavoro nel metaverso porta con sé alcune questioni più complesse e che riguardano il fenomeno delle molestie e delle vessazioni sul posto di lavoro, benché online. Che si tratti di una battuta inopportuna, di un contatto fisico non richiesto queste sono solo alcune delle vessazioni, micro vessazioni e discriminazioni che un lavoratore o una lavoratrice può subire durante il proprio orario di lavoro.

Se ne è parlato approfonditamente in una recente convention dell’American Bar Association, a Washington, alla quale l’avv. Cominotto ha preso parte come Co-Chair del International Labor Employment Law lo scorso 9 novembre 2022.

Per leggere l’articolo completo su Libero Quotidiano.it clicca qui.

Contattaci

Lunedì – Venerdì: 9.00 – 13.00 / 14.30 – 19.00

Lunedì – Venerdì:
9.00 – 13.00 / 14.30 – 19.00

image_pdf Scarica articolo in formato PDF