Risarcimento danni per incidente in piscina condominiale

Tu sei qui:

Risarcimento danni per incidente in piscina condominialeRisarcimento danni per incidente in piscina condominiale

A chi possiede una piscina condominiale sarà sicuramente capitato di affrontare tutta una serie di responsabilità e accorgimenti che andrebbero presi prima di goderne.

E’ infatti uno spazio comune, dove praticare sport o semplicemente rilassarsi all’interno dell’area condominiale.

Ma, come ogni soluzione abitativa anche nella piscina condominiale vigono delle regole e delle responsabilità specifiche.

Può capitare a ciascun condomino infatti  di subire un incidente in piscina o nelle zone adiacenti. Non diversamente dalle piscine pubbliche, anche in quella condominiale è possibile contrarre infezioni o micosi causate dalla scarsa manutenzione.

Risarcimento danni per incidente in piscina condominialeRisarcimento danni per incidente in piscina condominiale: la responsabilità

Di fronte a episodi come quelli appena descritti la responsabilità ricade sul condominio.

E’ infatti di norma l’assemblea condominiale proprietaria della piscina condominiale.

Per questo motivo sarà onere del condominio rispondere dei danni causati agli utenti della piscina. Inoltre dovrà aver cura di gestire la messa in sicurezza della struttura e la relativa manutenzione.

Risarcimento danni per incidente in piscina condominialeRisarcimento danni per incidente in piscina condominiale: articolo 2051

Con la sentenza numero 20334 del 15 ottobre 2004, la Cassazione si è espressa circa le responsabilità per danni causati dalla piscina condominiale.

La giustizia ha affermato che, in base all’articolo 2051 del Codice civile, sulla responsabilità per danni causati da cosa in custodia, la responsabilità dei danni ricade sul proprietario del bene che ha cagionato il danno o su chi ne ha la custodia.

In questo senso, se la piscina condominiale fosse data in gestione a un estraneo, questi ne diventa responsabile per due motivi. Il primo è contrattuale (che sorge dal rapporto di utenza) il secondo è extracontrattuale perché custode a seguito della stipula di un contratto.

Risarcimento danni per incidente in piscina condominialeRisarcimento danni per incidente in piscina condominiale: la Cassazione

Inoltre, la giurisprudenza si è espressa a riguardo in un’ulteriore occasione.,con la sentenza numero 7916 del 26 aprile 2004.

«Le attività pericolose, che per loro stessa natura od anche per i mezzi impiegati rendono probabile e non semplicemente possibile il verificarsi di un evento dannoso e che importano responsabilità ex art. 2050 c.c., devono essere tenute distinte quelle normalmente innocue ma che possono diventare pericolose per la condotta di chi le esercita e che comportano responsabilità secondo la regola generale prevista dall’art. 2043 c.c.».

Risarcimento danni per incidente in piscina condominialeRisarcimento danni per incidente in piscina condominiale: la norma

La responsabilità rispetto all’Articolo 2051 del Codice civile ricade dunque sul condominio per tutti gli incidenti nei quali rimane vittima un utente della piscina condominiale.

Di tali incidenti, causati dalla mala gestione della piscina condominiale, sarà responsabile l’assemblea condominiale. Salvo l’aver dato in gestione esclusiva a terzi l’impianto.

L’unico modo per il condominio che ha in custodia la piscina per togliersi dalla responsabilità oggettiva è quello di dimostrare il caso fortuito in quanto è accaduto.

Qualora l’incidente si sia verificato a causa di un evento che, anche utilizzando la migliore diligenza e prudenza nel proprio operato di custode, mai si sarebbe potuto prevedere ed evitare, allora il condominio non sarebbe più responsabile del sinistro.

Questo perché quanto accaduto sarebbe stato frutto di una situazione totalmente imprevista e ineliminabile

Quando si ha diritto a un risarcimento danni?

 

Per poter chiedere risarcimento danni devono sussistere questi punti imprescindibili:

  • Si deve aver subito un danno.
  • Vi deve essere un comportamento scorretto o illegittimo di qualcuno.
  • Deve esistere un nesso causale tra il comportamento scorretto e il danno subito.
  • Si deve poter provare che il nesso causale tra comportamento e danno sia effettivo.

 

Il consiglio, per chi abbia subito danni a causa di un incidente nella piscina condominiale, è quello di rivolgersi a un avvocato per poter far valere al meglio i propri diritti.

 

AL Assistenza Legale

Dott. Claudio Bonato

www.alassistenzalegale.it

 

 

 

 

Risarcimento danni per incidente in piscina condominiale

image_pdfScarica articolo in formato PDF