Risarcimento danni per immagine pubblicata senza consenso

Tu sei qui:

Risarcimento danni per immagine pubblicata senza consensoRisarcimento danni per immagine pubblicata senza consenso

È lecito pubblicare immagini di una persona senza il suo benestare?

Si può mettere online una foto di qualcuno e magari guadagnare senza avere il permesso del soggetto in questione?

Se qualcuno pubblica una nostra foto senza il nostro consenso, guadagnandoci pure dei soldi, è possibile ottenere giustizia.

Questo succede perché la giustizia italiana si è spesso espressa a riguardo.

Se qualcuno pubblica una foto che ritrae un’altra persona senza chiederle il permesso di diffonderla, sta commettendo un reato.

Sarà possibile infatti chiedere di togliere immediatamente l’immagine e ottenere un risarcimento danni al responsabile.

Qualora l’immagine di qualcuno venga sfruttata economicamente senza il consenso del soggetto è possibile ottenere un congruo indennizzo, questo è quanto stabilito dalla sentenza numero 634 del 2017 emessa dal Tribunale di Pordenone.

Risarcimento danni per immagine pubblicata senza consensoRisarcimento danni per immagine pubblicata senza consenso: la legge

Con l’articolo 96 L. 633/1941 la giustizia italiana si è espressa riguardo a questo tema.

Al giorno d’oggi è un argomento più che scottante vista la frequente disponibilità di strumenti di registrazione di immagini così capillare e onnipresenti.

Secondo la legge non è possibile divulgare l’immagine di una persona senza il suo consenso, tanto meno è lecito commercializzarla e ricavarne in questo modo guadagni.

Se una persona scopre una propria immagine pubblicata e commercializzata ha quindi il diritto di vederla rimossa e chiedere un risarcimento danni.

Risarcimento danni per immagine pubblicata senza consensoRisarcimento danni per immagine pubblicata senza consenso: la sentenza

Attraverso la sentenza numero 634 del 2017 il Tribunale di Pordenone afferma che per ottenere un indennizzo è sufficiente che l’immagine sia stata pubblicata senza il consenso.

Risarcimento danni per immagine pubblicata senza consensoRisarcimento danni per immagine pubblicata senza consenso: i minori

Nel caso in cui l’immagine in questione riguardi un minore è evidente che l’autorizzazione o meno a pubblicare e diffondere la foto o il video spetti ai genitori o al tutore di riferimento.

Risarcimento danni per immagine pubblicata senza consensoRisarcimento danni per immagine pubblicata senza consenso: entità dell’indennizzo

Se i giudici stabiliscono che la persona ritratta nell’immagine senza il suo consenso ha diritto a godere di un risarcimento danni questi verrà calcolato seguendo alcuni parametri definiti:

  1. la notorietà o meno del soggetto in questione,
  2. il vantaggio economico ricavato da chi ha pubblicato l’immagine,
  3. il modo in cui l’immagine è stata sfruttata.

 

 

Quando si ha diritto a un risarcimento danni?

 

Per poter chiedere risarcimento danni devono sussistere questi punti imprescindibili:

  • Si deve aver subito un danno.
  • Vi deve essere un comportamento scorretto o illegittimo di qualcuno.
  • Deve esistere un nesso causale tra il comportamento scorretto e il danno subito.
  • Si deve poter provare che il nesso causale tra comportamento e danno sia effettivo.

 

Il consiglio, per chi abbia subito danni a causa di immagini online pubblicate senza consenso, è quello di rivolgersi a un avvocato per poter far valere al meglio i propri diritti.

 

AL Assistenza Legale

Dott. Claudio Bonato

www.alassistenzalegale.it

 

 

 

Risarcimento danni per immagine pubblicata senza consenso

image_pdf Scarica articolo in formato PDF