Risarcimento danni contro gli eredi

Tu sei qui:

Risarcimento danni contro gli erediRisarcimento danni contro gli eredi

Sono molti i casi nei quali si subisca un danno e si proceda nella richiesta di un risarcimento danni nei confronti del colpevole. Purtroppo, non sono poche le occasioni nelle quali chi ha commesso l’illecito venga a mancare.

Sorge a questo punto una domanda più che legittima: a chi si deve rivolgere la vittima per veder risarcito in maniera completa il danno qualora il colpevole è deceduto?

Risarcimento danni contro gli erediRisarcimento danni contro gli eredi: la legge

Può tuttavia verificarsi il caso contrario ovvero si può essere citati per danni causati, per esempio dal proprio genitore oramai deceduto, e dover pagare per lui?

Cosa dice la Giustizia italiana in merito?

Quando una persona muore, in Italia vige la successione ereditaria.

Pertanto, alcuni individui possono subentrare nel patrimonio ereditario del deceduto.

Risarcimento danni contro gli erediRisarcimento danni contro gli eredi: la successione ereditaria

Gli eredi ricevono dunque non solo tutti i beni immobili e mobili intestati al defunto ma anche eventuali debiti a lui associati.

Se il defunto era responsabile di danni cagionati a terzi, tale responsabilità ricadrà sugli eredi che saranno tenuti a saldare il conto con la Giustizia.

Secondo la legge dunque, l’illecito civile non si estingue con la morte del colpevole.

In questi casi l’illecito civile viene trasmesso agli eredi, cosa ben diversa dall’illecito penale che invece si estingue con la morte del responsabile.

Risarcimento danni contro gli erediRisarcimento danni contro gli eredi: la prescrizione

Qualora il danno in questione sia di natura contrattuale, il termine di prescrizione è di dieci anni.

Come ogni danno generato da un contratto, ovvero da un patto nel quale era previsto un determinato risultato non conseguito, i termini di prescrizione sono piuttosto ampi e la vittima ha molto tempo a disposizione per far valere i propri diritti.

Se la responsabilità dei danni deriva da un illecito extracontrattuale (si pensi ai danni cagionati dalle infiltrazioni condominiali), il risarcimento danni contro gli eredi prevede la prescrizione entro i cinque anni dal fatto.

Tuttavia, è bene ricordare che, per i danni cagionati da incidente stradale, il termine di prescrizione scende a due anni.

Quando si ha diritto a un risarcimento danni?

 

Per poter chiedere risarcimento danni devono sussistere questi punti imprescindibili:

  • Si deve aver subito un danno.
  • Vi deve essere un comportamento scorretto o illegittimo di qualcuno.
  • Deve esistere un nesso causale tra il comportamento scorretto e il danno subito.
  • Si deve poter provare che il nesso causale tra comportamento e danno sia effettivo.

 

Il consiglio, per chi abbia subito danni, è quello di rivolgersi a un avvocato per poter far valere al meglio i propri diritti.

 

AL Assistenza Legale

Dott. Claudio Bonato

www.alassistenzalegale.it

 

 

 Risarcimento danni contro gli eredi

Hanno parlato di noi

Contattaci

Lunedì – Venerdì: 9.00 – 13.00 / 14.30 – 19.00

Lunedì – Venerdì:
9.00 – 13.00 / 14.30 – 19.00

image_pdfScarica articolo in formato PDF