Ultime novità risarcimento danni in condominio

Tu sei qui:

Ultime novità risarcimento danni in condominioUltime novità risarcimento danni in condominio

Sono numerose le sentenze emesse recentemente riguardo il risarcimento danni in condominio.

Un tema sempre molto discusso e ricco di spunti per chi si occupa della gestione del condominio, ma non solo.

Sempre di più i condomini vogliono sapere come e in che modo intervenire per vedere rispettati i propri diritti e, eventualmente, chiedere un congruo risarcimento danni.

Ultime novità risarcimento danni in condominioUltime novità risarcimento danni in condominio: infiltrazioni d’acqua in condominio

Si pensi al caso tanto temuto quanto facile da verificarsi delle infiltrazioni d’acqua in condominio.

Una recente sentenza del Tribunale di Savona, del 04 dicembre 2017, si è espressa a riguardo.

Nello specifico, il caso riguardava un condomino proprietario anche di un box. Tale box aveva subito danni tanto da inibirne l’uso a causa di infiltrazioni d’acqua provenienti dai lavori effettuati da altri condomini.

Il Tribunale ha stabilito che è diritto del proprietario del box ottenere un congruo risarcimento danni.

Per non aver potuto utilizzare il proprio box gli è stato concesso un indennizzo pari al corrispettivo mensile dovuto per la locazione di un box simile nella stessa città e tenendo conto del periodo di inidoneità dello stesso.

Ultime novità risarcimento danni in condominioUltime novità risarcimento danni in condominio: articolo 2051 del Codice Civile

Con la sentenza numero 18645, il Tribunale Roma si è espresso rispetto alla responsabilità per danni del condominio.

Secondo quanto sancito dall’articolo 2051 del Codice Civile il condominio ha l’obbligo di vigilare sulle cose in custodia. Siano queste le parti comuni, come ad esempio l’androne, le scale condominiali, l’ascensore…

Per questo motivo, rispettando dunque il Codice Civile, il condominio è tenuto ad escludere dalla cosa qualsiasi eventualità possa arrecare pericolo e danno ai condomini e a terzi.

Ultime novità risarcimento danni in condominioUltime novità risarcimento danni in condominio: la legge

Pertanto, il condominio ha l’obbligo di vigilare, controllare e provvedere all’eventuale manutenzione di situazioni che potrebbero causare danni.

Qualora si verifichi un danno all’interno della proprietà comune del condominio, il condominio sarà dunque tenuto a ripristinare la causa del danno e a pagare il risarcimento del danno stesso.

Ultime novità risarcimento danni in condominioUltime novità risarcimento danni in condominio: omessa comunicazione delle spese condominiali

Una sentenza della Corte di Cassazione si è espressa rispetto all’omessa comunicazione delle spese condominiali all’acquirente da parte del venditore.

Infatti, qualora il venditore di un immobile, situato all’interno di un condominio, non comunichi all’acquirente le spese condominiali previste per le opere straordinarie di futura deliberazione, ne sia a conoscenza, potrebbe essere ritenuto responsabile dei danni causati all’acquirente.

Quando si ha diritto a un risarcimento danni?

Per poter chiedere risarcimento danni devono sussistere questi punti imprescindibili:

  • Si deve aver subito un danno.
  • Vi deve essere un comportamento scorretto o illegittimo di qualcuno.
  • Deve esistere un nesso causale tra il comportamento scorretto e il danno subito.
  • Si deve poter provare che il nesso causale tra comportamento e danno sia effettivo.

Il consiglio, per chi abbia subito danni a causa di danni in condominio, è quello di rivolgersi a un avvocato per poter far valere al meglio i propri diritti.

AL Assistenza Legale

Dott. Claudio Bonato

www.alassistenzalegale.it

 

Ultime novità risarcimento danni in condominio

image_pdfScarica articolo in formato PDF