Spetta il risarcimento danni per divorzio per tradimento

Tu sei qui:

Spetta il risarcimento danni per divorzio per tradimento Spetta il risarcimento danni per divorzio per tradimento 

Cosa fare qualora si scopra che il proprio coniuge ha una relazione parallela? La classica immagine del colletto sporco di rossetto scoperta dalla moglie è solo uno tra gli svariati eventi che possono far scattare il campanello d’allarme anche nella più solida delle coppie.

Con l’avvento dei social network il tradimento coniugale assume sfaccettature ben più ampie e nascoste.

Ma, con il matrimonio, entrambi i partner riconoscono diritti e doveri ben definiti.

http://www.cortedicassazione.it/corte-di-cassazione/Spetta il risarcimento danni per divorzio per tradimento: l’articolo 143 del Codice civile

L’articolo 143 del Codice civile prevede infatti quali siano i diritti e doveri reciproci dei coniugi.

Con il matrimonio il marito e la moglie acquistano gli stessi diritti e assumono i medesimi doveri.

Dal matrimonio deriva l’obbligo reciproco alla fedeltà, all’assistenza morale e materiale, alla collaborazione nell’interesse della famiglia e alla coabitazione.

Entrambi i coniugi sono tenuti, ciascuno in relazione alle proprie sostanze e alla propria capacità di lavoro professionale o casalingo, a contribuire ai bisogni della famiglia.

http://www.cortedicassazione.it/corte-di-cassazione/Spetta il risarcimento danni per divorzio per tradimento: dovere di fedeltà

Oltre a determinare la collaborazione reciproca nell’interesse della famiglia, l’articolo 143 stabilisce che i coniugi debbano vivere sotto lo stesso tetto. Inoltre, entrambi i partner dovranno aiutarsi reciprocamente assistenza morale e materiale. Infine, il matrimonio prevede l’obbligo reciproco di fedeltà.

Non rispettare l’obbligo di fedeltà previsto dall’articolo 143 comporta conseguenze.

http://www.cortedicassazione.it/corte-di-cassazione/Spetta il risarcimento danni per divorzio per tradimento: separazione con addebito

Qualora il partner tradito decida di interrompere la relazione coniugale a causa dell’infedeltà del coniuge, si avvierà un procedimento che porterà alla separazione della coppia.

Il giudice, in questo caso, accerterà che la ragione per la quale la coppia si separa è il tradimento.

Sarà suo compito accertare che uno dei due coniugi non abbia rispettato il dovere di fedeltà. Se verrà accertato che il tradimento è la causa della separazione, allora la stessa verrà addebitata al coniuge infedele.

http://www.cortedicassazione.it/corte-di-cassazione/Spetta il risarcimento danni per divorzio per tradimento: causa della separazione

Tuttavia, sarà necessario verificare che il tradimento sia la vera e unica causa della fine della relazione affinché il giudice chieda l’addebito delle spese processuali all’altro coniuge. Perché la separazione preveda l’addebito al coniuge traditore dunque è necessario che coppia sia entrata in crisi in seguito allatto di infedeltà e non per precedenti motivi che l’abbiano scatenata.

Spetta il risarcimento danni per divorzio per tradimento Spetta il risarcimento danni per divorzio per tradimento: illecito civile

La Cassazione riconosce al coniuge tradito il diritto di ottenere il risarcimento danni.

Secondo la legge, infatti, la violazione degli obblighi contrattuali stipulati durante il matrimonio permette di integrare un illecito civile.

Non solo giuridico ma anche morale.

Qualora dunque il partner non rispetti i doveri derivanti dal matrimonio questi ha l’obbligo di risarcire i danni che cagiona all’altro coniuge.

Spetta il risarcimento danni per divorzio per tradimento Spetta il risarcimento danni per divorzio per tradimento: la sentenza

Con la sentenza numero 9801 del 2005 e la sentenza numero 18853 del 2011, la Corte di Cassazione ha stabilito che il tradimento può essere risarcito come illecito civile.

Questo perché il tradimento non rispetta i due articoli del Codice civile su cui si basa il matrimonio: l’articolo 143 e 160.

 

Quando si ha diritto a un risarcimento danni?

 

Per poter chiedere risarcimento danni devono sussistere questi punti imprescindibili:

  • Si deve aver subito un danno.
  • Vi deve essere un comportamento scorretto o illegittimo di qualcuno.
  • Deve esistere un nesso causale tra il comportamento scorretto e il danno subito.
  • Si deve poter provare che il nesso causale tra comportamento e danno sia effettivo.

Il consiglio, per chi abbia subito danni a causa di tradimento coniugale, è quello di rivolgersi a un avvocato per poter far valere al meglio i propri diritti.

Dott. Claudio Bonato www.alassistenzalegale.it

Spetta il risarcimento danni per divorzio per tradimento

Contattaci

Lunedì – Venerdì: 9.00 – 13.00 / 14.30 – 19.00

Lunedì – Venerdì:
9.00 – 13.00 / 14.30 – 19.00

image_pdf Scarica articolo in formato PDF