Risarcimento per diagnosi errata, melanoma scambiato per neo

Tu sei qui:

Risarcimento per diagnosi errata: un melanoma è stato scambiato per un neo. Medici rinviati a giudizio. Come chiedere risarcimento danni?Spetta al Gip capire se vi sono gli estremi per un risarcimento per diagnosi errata nella vicenda che ha visto perdere la vita una donna di 31 anni alla quale un melanoma è stato scambiato per un semplice neo. Sono infatti stati rinviati a giudizio cinque medici, sui quali si indaga per capire se vi è stata responsabilità nella morte della paziente.

 

Risarcimento per diagnosi errata, la vicenda:

L’accaduto ha avuto luogo a Scorrano, in provincia di Lecce, dove la donna è stata operata per rimuovere quello che sarebbe stato diagnosticato come un neo dai medici, ma che invece era un melanoma. Questa che parrebbe una svista è costata la vita alla giovane paziente. Infatti i sanitari avrebbero asportato la macchia sulla pelle come se fosse un normale neo, senza curarsi della reale grave patologia.

 

Risarcimento per diagnosi errata, la denuncia:

La giustizia sta facendo il suo corso in merito a questa vicenda, infatti i cinque medici che hanno avuto in cura la 31enne sono stati rinviati a giudizio, dovranno ora rispondere dell’accusa relativa a quelle omissioni professionali che avrebbero causato la morte colposa della paziente. Non resta che attendere che i procedimenti giudiziari si concludano per capire se di malasanità si è trattato e per vedere se il giudice stabilirà un congruo risarcimento danni ai parenti.

 

Risarcimento per diagnosi errata, cosa fare?

In caso si fosse vittime di una diagnosi errata ci sono alcuni punti che sarebbe bene tenere in considerazione se si volesse ottenere un risarcimento danni:

  • L’errore nella diagnosi deve essere realmente accaduto e per poterlo dimostrare serve che un medico lo verifichi.
  • Per poter dimostrare che vi è stata una diagnosi errata serve essere in possesso di tutta la documentazione necessaria, il consiglio è quindi quello di richiedere tutte le cartelle cliniche.
  • E’ consigliabile rivolgersi a un avvocato sin dalle prime fasi, quest’ultimo, avvalendosi dell’aiuto di un medico legale, potrà tutelare al meglio sin da subito i diritti del paziente.

 

 

Il risarcimento danni per malasanità è materia conosciuta dagli avvocati “AL Assistenza Legale”, questi ultimi vantano infatti forte esperienza sulla malasanità. Per consulenza legale contatta 800 031760, numero verde sempre attivo.

 

AL Assistenza Legale

Dott. Claudio Bonato

www.alassistenzalegale.it

 

Risarcimento per diagnosi errata

 

 

 

 

image_pdfScarica articolo in formato PDF