Risarcimento danni per mancato versamento del mantenimento

Tu sei qui:

Risarcimento danni per mancato versamento del mantenimentoRisarcimento danni per mancato versamento del mantenimento

Non sono poche le donne che, complice la crisi che accompagna da tempo il nostro paese, non ricevono l’assegno mensile imposto dalla legge in seguito alla separazione dall’ex marito.

Denunciare chi è colpevole di non pagare gli assegni è il primo step da compiere affinché quest’ultimo paghi quanto dovuto nei tempi stabiliti dalla giustizia.

Risarcimento danni per mancato versamento del mantenimentoRisarcimento danni per mancato versamento del mantenimento: la sentenza

Tuttavia, non molti sanno che oltre ad essere tenuto a pagare gli arretrati, l’ex marito potrebbe avere pagare anche un risarcimento per i danni cagionati dalla sua inadempienza.

Con la sentenza numero 17144/18 del 12 settembre 2018, il Tribunale di Roma si è espresso a riguardo.

Vi è dunque responsabilità dell’ex marito nei confronti della ex moglie e dei figli della coppia, qualora ce ne fossero, di versare l’assegno di mantenimento e il relativo risarcimento dei danni se questo non viene elargito?

Risarcimento danni per mancato versamento del mantenimentoRisarcimento danni per mancato versamento del mantenimento: assistenza famigliare

Il coniuge che omette il pagamento dell’assegno di mantenimento stabilito dalla legge viola l’obbligo di assistenza familiare. Sia ai figli minori sia all’ex coniuge.

Questo se il mantenimento viene inteso come mezzo di sussistenza, quindi quando va versato a figli minorenni o inabili al lavoro.

Se, dunque, la vittima viene riconosciuto lo stato di bisogno e per esempio il genitore è in grado di fornire i mezzi di sussistenza, ma si rifiuta di versare l’assegno di mantenimento, allora vi è la concreta possibilità di ottenere, oltre al mancato assegno, anche un risarcimento danni.

Risarcimento danni per mancato versamento del mantenimentoRisarcimento danni per mancato versamento del mantenimento: il Tribunale di Roma

I danni che il Tribunale di Roma ha deciso di risarcire per mancato versamento del mantenimento sono di tipo morale.

Con ciò si intendono i danni che la moglie e i figli possono provare trovandosi in condizione di indigenza.

Ovvero lo stato di disperazione, ansia, angoscia che porta la moglie in uno stato psicologico pesante e insostenibile. Si pensi per esempio alla difficoltà di gestire la sua vita e i figli senza l’assegno di mantenimento che le spetta.

Ciò non conta per il coniuge che si trova nell’impossibilità totale e senza colpa, si pensi a quei casi di lavoratori ora disoccupati o licenziati a causa della crisi.

 

Quando si ha diritto a un risarcimento danni?

 

Per poter chiedere risarcimento danni devono sussistere questi punti imprescindibili:

  • Si deve aver subito un danno.
  • Vi deve essere un comportamento scorretto o illegittimo di qualcuno.
  • Deve esistere un nesso causale tra il comportamento scorretto e il danno subito.
  • Si deve poter provare che il nesso causale tra comportamento e danno sia effettivo.

 

Il consiglio, per chi abbia subito danni a causa di mancato versamento del mantenimento, è quello di rivolgersi a un avvocato per poter far valere al meglio i propri diritti.

 

AL Assistenza Legale

Dott. Claudio Bonato

www.alassistenzalegale.it

 

 

Risarcimento danni per mancato versamento del mantenimento

image_pdf Scarica articolo in formato PDF