Risarcimento danni per immagine usata senza consenso

Tu sei qui:

Risarcimento danni per immagine usata senza consensoRisarcimento danni per immagine usata senza consenso

In un mondo sempre più social e digitale, è possibile ritrovarsi inaspettatamente online.

Stiamo parlando della possibilità, sempre meno remota, di ritrovare la propria immagine pubblicata all’interno di un sito o in un social network senza aver dato alcun permesso.

È consentito dalla legge mettere online foto che ritraggono altre persone senza avere ottenuto in precedenza il loro consenso?

Risarcimento danni per immagine usata senza consensoRisarcimento danni per immagine usata senza consenso: la legge

Vi sono inoltre casi nei quali l’uso dell’immagine è legato a un introito economico.

Potrebbe capitare che qualcuno pubblichi una nostra foto senza il nostro consenso guadagnandoci anche dei soldi.

È possibile chiedere la rimozione dell’immagine in questione a chi l’ha pubblicata? E, se così fosse, si può procedere chiedendo un risarcimento danni al responsabile?

Secondo la legge, in Italia il diritto sull’immagine è tutelato dall’articolo 96 L. 633/1941.

Risarcimento danni per immagine usata senza consensoRisarcimento danni per immagine usata senza consenso: l’articolo 96 L.633/1941

L’articolo sostiene che l’immagine di una persona non può essere veicolata, tantomeno commercializzata, senza ottenere il consenso della persona stessa. (Fanno eccezione a questa legge le persone dello spettacolo, chi riveste un ruolo pubblico, etc… purché ne vengano rispettati il loro decoro e la loro reputazione).

La giurisprudenza si è espressa più volte circa la possibilità di ottenere un indennizzo da parte di colui che divulgato l’immagine senza il consenso della persona ivi ritratta.

Il Tribunale di Pordenone, con la sentenza numero 634/2017 ha affermato che il risarcimento danni per immagine usata senza consenso è possibile, aldilà che vi sia una violazione del decoro, dell’onore, e della reputazione della vittima.

Si tratta, in casi come questi, di risarcimento per danni non patrimoniali.

Risarcimento danni per immagine usata senza consensoRisarcimento danni per immagine usata senza consenso: danni non patrimoniali

Secondo i giudici infatti, l’immagine di ciascun individuo ha un valore, non stipulato da un contratto.

Questo poiché la pubblicazione dell’immagine è avvenuta senza che il soggetto ne fosse al corrente.

Se l’immagine pubblicata è stata per di più sfruttata economicamente, la legge stabilisce che il soggetto ha il diritto di ottenere un congruo indennizzo.

L’importo del risarcimento sarà valutato in base alla notorietà del soggetto e del vantaggio economico fruttato a chi ha pubblicato l’immagine.

Quando si ha diritto a un risarcimento danni?

Per poter chiedere risarcimento danni devono sussistere questi punti imprescindibili:

  • Si deve aver subito un danno.
  • Vi deve essere un comportamento scorretto o illegittimo di qualcuno.
  • Deve esistere un nesso causale tra il comportamento scorretto e il danno subito.
  • Si deve poter provare che il nesso causale tra comportamento e danno sia effettivo.

Il consiglio, per chi abbia subito danni a causa di uso di un’immagine senza consenso, è quello di rivolgersi a un avvocato per poter far valere al meglio i propri diritti.

AL Assistenza Legale

Dott. Claudio Bonato

www.alassistenzalegale.it

 

 

Risarcimento danni per immagine usata senza consenso

image_pdfScarica articolo in formato PDF