Risarcimento danni per errore estratto conto INPS

Tu sei qui:

Risarcimento danni per errore estratto conto INPSRisarcimento danni per errore estratto conto INPS

Andare in pensione per molti è un miraggio. Per coloro i quali intravedono invece la fine della carriera lavorativa e l’inizio della tanto agognata fase di riposo lo spiraglio non sempre coincide con il diritto vero e proprio alla pensione.

Non sono rari infatti i casi in cui un lavoratore, dopo aver visionato il proprio estratto conto INPS, ritiene di avere accumulato contributi a sufficienza.

Procede dunque con l’invio delle proprie dimissioni al titolare dell’azienda presso cui lavora, in attesa di godere della propria pensione.

Risarcimento danni per errore estratto conto INPSRisarcimento danni per errore estratto conto INPS: la legge

Ebbene, non sempre quanto scritto sull’estratto conto coincide con la realtà: può non avere diritto alla pensione poiché i crediti accumulati non sono sufficienti a garantirne il diritto.

Il lavoratore può, in casi come chiesti, chiedere un risarcimento danni?

Qualora ci si sia rivolti direttamente all’INPS e questi abbia fornito un estratto conto ordinario errato la risposta è positiva.

L’INPS è tenuta a risarcire il danno sia nel caso in cui l’errore sia presente nell’estratto conto ordinario, sia se l’errore è presente nell’estratto conto certificativo.

Risarcimento danni per errore estratto conto INPSRisarcimento danni per errore estratto conto INPS: estratto conto ordinario o certificativo

L’estratto conto ordinario è quel documento che si trova accendendo con le proprie credenziali personali all’interno del sito dell’INPS.

Mentre l’estratto conto certificativo è quello predisposto e rilasciato dall’Inps. Secondo la legge, dunque, non vi è alcuna differenza tra le due tipologie di estratto conto.

Pertanto, se si ritiene che vi sia un errore nell’estratto conto questo potrà essere sufficiente per rivalersi e ottenere un congruo risarcimento danni.

Risarcimento danni per errore estratto conto INPSRisarcimento danni per errore estratto conto INPS: la Cassazione

Questo è quanto stabilito da due recenti sentenze emesse nell’ultimo anno dalla Corte di Cassazione.

In particolare, la sentenza numero 23050/2017 e la sentenza numero 20086/2018.

Il lavoratore può rivolgersi al Tribunale per far valere i propri diritti. Innanzitutto, per chiedere il risarcimento dei danni all’INPS che ha determinato le dimissioni del lavoratore senza che questi potesse davvero godere del diritto alla pensione.

Quando si ha diritto a un risarcimento danni?

 

Per poter chiedere risarcimento danni devono sussistere questi punti imprescindibili:

  • Si deve aver subito un danno.
  • Vi deve essere un comportamento scorretto o illegittimo di qualcuno.
  • Deve esistere un nesso causale tra il comportamento scorretto e il danno subito.
  • Si deve poter provare che il nesso causale tra comportamento e danno sia effettivo.

 

Il consiglio, per chi abbia subito danni a causa di errore nell’estratto conto INPS, è quello di rivolgersi a un avvocato per poter far valere al meglio i propri diritti.

 

AL Assistenza Legale

Dott. Claudio Bonato

www.alassistenzalegale.it

 

 

 

 Risarcimento danni per errore estratto conto INPS

 

image_pdfScarica articolo in formato PDF