Risarcimento danni allo studente che per incidente ritarda esami

Tu sei qui:

Risarcimento danni allo studente che per incidente ritarda esamiRisarcimento danni allo studente che per incidente ritarda esami

E’ prassi che nel caso in cui si sia vittima di un incidente stradale si ottenga un indennizzo per i danni subiti. Questi danni possono essere patrimoniali qualora si danneggi l’automobile.

Ma il risarcimento del danno deve comprendere anche il danno biologico patito.

Deve inoltre comprendere l’invalidità subita a causa dell’incidente. Queste le norme che determinano il valore del risarcimento che vengono modulate e stabilite dalle apposite tabelle stabilite dal Tribunale di Milano.

Nel caso in cui la vittima dell’incidente subisca ingenti danni fisici tali da dover ricorrere a terapie specifiche, quali la fisioterapia, tutte le spese mediche sostenute saranno risarcite in maniera completa.

Ma cosa succede se la vittima dell’incidente stradale è uno studente universitario? E’ possibile, per questa tipologia di vittima, richiedere un indennizzo ulteriore che copra la tipologia di danni non patrimoniali da lui subiti?

Risarcimento danni allo studente che per incidente ritarda esami: perdita di chance lavorative

Se uno studente universitario rimane vittima di un grave incidente stradale le cure e le terapie a cui si adopererà per la guarigione lo allontanino dallo studio. La corsa al diploma e al perfezionamento del suo corso di studi subirà una brusca interruzione. Infatti un intervento chirurgico o un lungo ricovero sottraggono tempo allo studio. Ciò avrà per conseguenza un ritardo nella conclusione della sua formazione universitaria.

Questo tipo di danno viene valutato dalle tabelle di Milano come danno non patrimoniale.

Lo studente universitario può però ottenere un altro tipo di risarcimento danni. Esso viene definito risarcimento del danno patrimoniale per la perdita di chance lavorative. E’ possibile dimostrare che il ricovero e la conseguente perdita della sessione di esami ha determinato il ritardato inserimento professionale e di conseguenza anche un mancato guadagno.

Risarcimento danni allo studente che per incidente ritarda esami: la Cassazione

Secondo quanto definito dalla sentenza numero 11777 del 12 marzo 2017 della Cassazionel’accertata esistenza di un danno alla salute patito da un minore studente, anche se di non lieve entità, non è di per sé sufficiente per ritenere necessariamente esistente un conseguente danno da riduzione della capacità di guadagno”.

E’ necessario che la vittima dimostri che a causa dell’incidente “sia stato costretto a ritardare il compimento degli studi e di conseguenza l’ingresso nel mondo del lavoro, ovvero una verosimile riduzione dei suoi redditi futuri”.

Quando si ha diritto a un risarcimento danni?

Per poter chiedere risarcimento danni devono sussistere questi punti imprescindibili:

  • Si deve aver subito un danno.
  • Vi deve essere un comportamento scorretto o illegittimo di qualcuno.
  • Deve esistere un nesso causale tra il comportamento scorretto e il danno subito.
  • Si deve poter provare che il nesso causale tra comportamento e danno sia effettivo.

Il consiglio, per chi abbia subito danni a causa di incidente stradale, è quello di rivolgersi a un avvocato per poter far valere al meglio i propri diritti.

AL Assistenza Legale

Avvocato Cristiano Cominotto

www.alassistenzalegale.it

 

 Risarcimento danni allo studente che per incidente ritarda esami

image_pdf Scarica articolo in formato PDF