Risarcimento danni all’auto parcheggiata

Tu sei qui:

Risarcimento danni all'auto parcheggiataRisarcimento danni all’auto parcheggiata

Che si tratti di parcheggi nelle grandi città, così come nei piccoli posteggi di paesi decisamente più piccoli, a chi non è capito di subire danni alla propria vettura.

Lasciare la macchina posteggiata è sempre rischioso.

Trovarla danneggiata da piccole ammaccature fino a onerosi danni alla carrozzeria non è poi così improbabile.

Che si tratti della disattenzione di un altro automobilista, quasi sempre però chi causa il danno sparisce.

Risarcimento danni all'auto parcheggiataRisarcimento danni all’auto parcheggiata: come procedere

Sono pochi i casi in cui si trova sul parabrezza il biglietto di scuse con le indicazioni per contattare il colpevole.

Come procedere allora per ottenere un risarcimento per i danni cagionati a vettura ferma?

Quando si acquista un’auto e la relativa assicurazione, normalmente nella classica Rc auto non compare l’assicurazione per questo tipo di danni.

Pertanto, qualora non si riesca a risalire al colpevole del danno, l’automobilista proprietario della macchina danneggiata si vedrà costretto a coprire di tasca propria le spese del meccanico.

Risarcimento danni all'auto parcheggiataRisarcimento danni all’auto parcheggiata: polizze accessorie

È invece possibile ottenere un risarcimento qualora la vittima abbia stipulato con la propria compagnia di assicurazione auto garanzie accessorie, quali:

  1. la polizza kasko,
  2. la polizza cristalli,
  3. la polizza per atti vandalici.

Chiaramente queste polizze sono accessorie, pertanto aumentano il premio annuale che verrà pagato all’assicurazione ma permettono di veder risarciti i danni causati al veicolo fermo.

  • la polizza kasko

Risarcimento danni all'auto parcheggiataLa polizza kasko è l’unica polizza che consente il risarcimento del danno, a prescindere dalla responsabilità.

  • la polizza cristalli

nel caso in cui la vettura ferma abbia subito danni ai cristalli, siano essi il parabrezza o i finestrini, solo l’aver stipulato la pozza cristalli permetterà di avere il risarcimento.

  • la polizza per atti vandalici

Qualora si subisca un atto vandalico sul proprio veicolo, sarà opportuno sporgere denuncia presso le autorità competenti, la Polizia o i Carabinieri.

Tale denuncia può essere effettuata entro 90 giorni dal giorno in cui si è verificato il fatto.

Una volta effettuata la denuncia, una copia della denuncia andrà allegata alla richiesta di rimborso che verrà inviata alla propria compagnia assicuratrice.

Risarcimento danni all'auto parcheggiataRisarcimento danni all’auto parcheggiata: il perito

Se i danni rientrano tra quelli presi in considerazione dalla polizza atti vandalici, la compagnia assicuratrice manderà un perito. Questi si occuperà di valutare l’effettiva entità dei danni.

 Qualora invece il colpevole lasci i propri dati per essere rintracciato e pagare i danni commessi, si procederà in questo modo.

Una volta rintracciato, si provvederà alla compilazione del modulo Cai, ovvero la Constatazione amichevole al fine di ottenere il rimborso delle spese sostenute direttamente dalla compagnia assicuratrice.

 

 

Quando si ha diritto a un risarcimento danni?

 

Per poter chiedere risarcimento danni devono sussistere questi punti imprescindibili:

  • Si deve aver subito un danno.
  • Vi deve essere un comportamento scorretto o illegittimo di qualcuno.
  • Deve esistere un nesso causale tra il comportamento scorretto e il danno subito.
  • Si deve poter provare che il nesso causale tra comportamento e danno sia effettivo.

 

Il consiglio, per chi abbia subito danni a causa di un’auto parcheggiata, è quello di rivolgersi a un avvocato per poter far valere al meglio i propri diritti.

Dott. Claudio Bonato www.alassistenzalegale.it

Risarcimento danni all’auto parcheggiata

Contattaci

Lunedì – Venerdì: 9.00 – 13.00 / 14.30 – 19.00

Lunedì – Venerdì:
9.00 – 13.00 / 14.30 – 19.00

image_pdfScarica articolo in formato PDF