Infortunio su una nave da crociera: 21.5 milioni risarciti

Tu sei qui:

Infortunio su una nave da crocieraJames R. Hausman è un uomo d’affari dell’Illinois, negli Stati Uniti d’America. James non è però diventato famoso per il suo business, ma per avere ottenuto un maxi risarcimento danni a suo favore in seguito ad un infortunio su una nave da crociera.

  • L’infortunato era in vacanza sulla nave ed è finito contro una porta scorrevole

L’uomo si trovava a bordo di una nave da crociera. Un lungo giro intorno al mondo che sarebbe durato 280 giorni. Era nel bel mezzo dell’oceano Pacifico, godendosi la sua vacanza sulla nave che offriva comfort di ogni tipo. Ma il relax del suo viaggio sarebbe finito prima del previsto a causa di un infortunio su una nave da crociera. Infatti, mentre si stava recando con la moglie verso la piscina per farsi una nuotata, l’uomo è finito contro una porta scorrevole di vetro sbattendo la testa. Il colpo subito è stato notevole, ci sono anche delle immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza della nave che lo proverebbero, infatti James si è immediatamente fatto prestare soccorso dal medico di bordo. La diagnosi di quest’ultimo è stata una leggera contusione facciale e un dente scheggiato.

  • L’infortunio su una nave da crociera avrebbe provocato al danneggiato convulsioni e problemi neurologici e l’avrebbe costretto a lasciare il lavoro

La cronaca di questo incidente risale al 2011, ma da quel giorno l’uomo ha sofferto di forti mal di testa, oltre che di convulsioni e problemi neurologici. Fra questi ultimi i più gravi sono la perdita di equilibrio e della memoria: a causa di quest’ultima lo statunitense è stato anche costretto a vendere la propria attività. Sembrerebbe che quell’infortunio su una nave da crociera gli abbia provocato una leggera lesione cerebrale. Questo quanto hanno affermato i suoi legali davanti al tribunale federale di Seattle.

  • È stato riconosciuto un risarcimento danni record di 21.5 milioni di dollari.

Sta di fatto che a novembre del 2015 la compagnia della nave da crociera è stata condannata a pagare la cifra record di 21,5 milioni di Dollari (pari a circa 20 milioni di Euro) di risarcimento danni. La cifra includerebbe 5 milioni di risarcimento a James e 16.5 milioni per danni punitivi verso la società. Sembrerebbe infatti, secondo quanto riporta il Seattle Times, che James non fosse l’unica persona alla quale sia accaduto un infortunio simile sulle navi della compagnia condannata. La società ha comunque annunciato che farà ricorso a questa sentenza per il risarcimento ottenuto dal danneggiato a seguito dell’infortunio su una nave da crociera della compagnia.

www.alassistenzalegale.it – Dott. Claudio Bonato

AL Assistenza Legale – Danni risarciti

image_pdfScarica articolo in formato PDF