Incidenti al supermercato e risarcimento danni

Tu sei qui:

Incidenti al supermercato e risarcimento danni. Ecco cosa di ce la leggePer quello che riguarda gli incidenti al supermercato e risarcimento danni, il gestore dell’attività commerciale è considerato responsabile di quello che può accadere ai propri clienti a causa dell’incuria delle proprietà del supermercato stesso. Quindi i titolari saranno chiamati a risarcire i danni per eventuali incidenti avvenuti all’interno delle proprietà del supermercato, a meno che non venga dimostrato il caso fortuito per quanto accaduto.

 

 

Incidenti al supermercato e risarcimento danni, la legge

Gli incidenti al supermercato possono accadere per svariati motivi. Si tratti di pavimenti bagnati, di scatolame o verdura a terra che possono provocare delle cadute. Ma anche olio o altro materiale che potrebbe risultare una potenziale causa di infortuni per i clienti. In casi come questi il Codice Civile è chiaro sulle responsabilità. Infatti all’articolo 2051 afferma esplicitamente: “Ciascuno è responsabile del danno cagionato dalle cose che ha in custodia, salvo che provi il caso fortuito.” Siccome il gestore del supermercato è il responsabile degli ambienti interni allo stesso, se l’incuria di questi ultimi dovesse essere causa di un incidente per un cliente, allora il supermercato sarà tenuto a risarcire i danni.

 

 

Incidenti al supermercato e risarcimento danni, cosa fare

 

Come detto, il gestore del supermercato è responsabile in quanto custode degli oggetti presenti all’interno dell’intero negozio. Per questo motivo dovrà risarcire i danni causati dalle cose sotto il suo controllo e la sua vigilanza.

Per poter ottenere un risarcimento danni, la vittima di un incidente in un supermercato dovrà dimostrare il nesso di casualità tra la cosa in custodia e il danno subito. Si dovrà quindi dimostrare, per esempio, che il pavimento bagnato o con dell’olio proveniente da una bottiglia rotta abbia causato la caduta che ha procurato l’infortunio. Se si dimostrerà questo nesso di casualità, allora si avrà diritto a un risarcimento per quanto subito.

 

 

Incidenti al supermercato e risarcimento danni, il caso fortuito

 

L’unico caso in cui il gestore del supermercato non sarà ritenuto responsabile, e quindi non dovrà risarcire eventuali danni, è se riuscirà a fornire la prova di un caso fortuito. Quindi che quanto avvenuto, sarebbe successo anche se si fosse applicata la massima cura e attenzione alla gestione delle cose in custodia. Quindi che l’ipotetico infortunio del proprio cliente non sarebbe potuto essere evitato grazie alla condotta del gestore. Questo a causa dell’imprevedibilità e dell’eccezionalità dell’evento che ha scatenato l’infortunio.

 

 

Risarcimento danni, come funziona

Per poter chiedere risarcimento danni devono sussistere questi punti imprescindibili:

 

  • Si deve aver subito un danno.
  • Vi deve essere un comportamento scorretto o illegittimo di qualcuno.
  • Deve esistere un nesso causale tra il comportamento scorretto e il danno subito.
  • Si deve poter provare che il nesso causale tra comportamento e danno sia effettivo.

 

Il consiglio, per chi abbia subito danni a causa di incidenti al supermercato, è quello di rivolgersi a un avvocato per poter far valere al meglio i propri diritti.

 

 

AL Assistenza Legale

Dott. Claudio Bonato

www.alassistenzalegale.it

 

Incidenti al supermercato e risarcimento danni

image_pdf Scarica articolo in formato PDF