Incidente per sportello aperto contro pedone: quali responsabilità

Tu sei qui:

Può sembrare una banalità ma è uno tra gli incidenti più frequenti sulla strada. L’incidente per sportello aperto contro un pedone accade con certa frequenza, non solo con gli automobilisti più distratti.

E’ sufficiente infatti trovarsi in sovrappensiero, di fretta o intenti al cellulare e, aprendo la portiera della macchina sbattere violentemente contro un passante.

Incidente per sportello aperto contro pedone: la Cassazione

La Cassazione ha recentemente sentenziato la condanna per il reato di lesioni colpose nei confronti di una passeggera che, aprendo la portiera posteriore dell’auto in maniera distratta, ha colpito al petto il pedone che sopraggiungeva.

Così ha deciso la Cassazione con la sentenza n. 42039/2022.

Sportello contro pedone: reato di lesioni colpose

Nell’eventualità di essere vittima di questo tipo di sinistro stradale è possibile chiedere un risarcimento danni. Il Codice della strada stabilisce infatti che anche una vettura ferma in un parcheggio sia responsabile del danno. L’articolo 157 del Codice della strada vieta di scendere dal veicolo se non dopo aver controllato che non si arrechi pericolo agli altri utenti della strada.

Questa la legge “È fatto divieto a chiunque di aprire le porte di un veicolo, di discendere dallo stesso, nonché di lasciare aperte le porte, senza essersi assicurato che ciò non costituisca pericolo o intralcio per gli altri utenti della strada”.

Sempre il Codice della strada, articolo 3, comma 33, stabilisce che il marciapiede è «parte della strada, esterna alla carreggiata, rialzata o altrimenti delimitata e protetta, destinata ai pedoni». Utente della strada è dunque tanto chi circola a bordo di un mezzo – sia esso auto, moto o ciclo, – quanto il pedone.

Incidente per sportello aperto contro pedone: articolo 2054

Inoltre, secondo quanto stabilito dall’articolo 2054 del Codice civile l’automobilista che ha aperto lo sportello contro il pedone è tenuto al risarcimento per i danni causati della circolazione del veicolo.

Per poter chiedere risarcimento danni devono sussistere questi punti imprescindibili:

  • Si deve aver subito un danno.
  • Vi deve essere un comportamento scorretto o illegittimo di qualcuno.
  • Deve esistere un nesso causale tra il comportamento scorretto e il danno subito.
  • Si deve poter provare che il nesso causale tra comportamento e danno sia effettivo.

Il consiglio, per chi abbia subito danni a causa di un incidente per sportello aperto, è quello di rivolgersi a un avvocato per poter far valere al meglio i propri diritti.

image_pdf Scarica articolo in formato PDF