Muore durante intervento estetico

Tu sei qui:

Muore durante interventoUna donna muore durante intervento estetico, non è il primo caso di decesso avvenuto durante un operazione, ma la notizia è interessante se si considera il sempre crescente numero di donne e uomini che si sottopongono a interventi di chirurgia estetica come quello in questione.

  • Muore durante intervento: accaduto per un lifting al viso

Il caso riguarda una donna lodigiana deceduta durante un intervento di chirurgia estetica: la signora si stava sottoponendo ad un lifting al viso, una delle tante tipologie di interventi che negli ultimi anni hanno preso piede in Italia e non solo nel mondo delle starlette.

  • Muore durante intervento a quindici minuti dall’anestesia

La signora, cinquantacinquenne di Lodi, sarebbe stata stroncata da un arresto cardiaco verificatosi a quindici minuti dall’iniezione dell’anestesia totale. Si trovava ricoverata in una clinica di Albenga, in Liguria. Il suo desiderio, simile a quello di molte donne e uomini, era quello di veder colmate quelle che per molti risultano antiestetiche “zampe di gallina”. Per arrivare a questo risultato, i medici avrebbero utilizzato una tecnica consolidata ed efficace, asportando delle piccole quantità di grasso sottocutaneo dalle cosce per ricollocarlo nelle parti interessate al miglioramento. Per fare questo l’equipe avrebbe sedato totalmente la paziente, ma dopo pochi minuti quest’ultima non avrebbe più dato segni di vita. In arresto cardiaco è stata trasportata al Santa Corona di Pietra Ligure, dove un paio d’ore dopo è deceduta.

  • Muore durante intervento, le indagini da parte dei carabinieri sono in corso

In seguito a queste circostanze, la Procura ha aperto un’inchiesta per omicidio colposo. I carabinieri del nucleo operativo locale stanno raccogliendo elementi utili all’indagine a partire dalla cartella clinica della signora. E’ stata disposta anche l’autopsia per ottenere il maggior numero possibile di indizi che possano portare a una soluzione del caso e appurare se il tragico epilogo si sarebbe potuto evitare. Tali indagini definiranno se a causare la morte della donna sia stata l’imperizia di qualcuno all’interno del personale sanitario, un incidente o qualcos’altro. Se dovesse trattarsi di un caso di malasanità, cosa che si potrà scoprire solo quando la giustizia avrà fatto il suo corso, si spera che i famigliari ricevano quantomeno un congruo risarcimento danni.

www.alassistenzalegale.it – dott. Claudio Bonato

AL Assistenza Legale – Responsabilità medica

image_pdfScarica articolo in formato PDF