MUORE DI SETTICEMIA DOPO OPERAZIONE. Aperta inchiesta dalla Procura

Tu sei qui:

Muore di setticemiaMuore di setticemia a seguito di un intervento chirurgico.

Sembrerebbe improbabile nel 2015 in un paese come l’Italia. Invece è quanto è accaduto a una donna di 51 anni a Catania. Ora la Procura distrettuale ha aperto un’inchiesta.

 

  • Muore di setticemia: i fatti

 

La tragedia della donna, casalinga di Librino sposata e madre di tre figli, è durata per più di due mesi. La paziente è stata infatti in cura presso il Policlinico di Catania dal 13 febbraio 2015 al 24 aprile dello stesso anno. La donna era ricoverata per la rimozione di un calcolo renale. In ospedale la 51enne è stata, a più riprese, sottoposta a 5 interventi in alcuni reparti del policlinico. Fino a quando la notte del 24 aprile la donna è morta per complicanze post operatorie.

 

  • Muore di setticemia: i famigliari

 

Come detto, la Procura ha aperto un’inchiesta ma, al momento, non sembrano esserci iscritti nel registro degli indagati. A denunciare il presunto caso di malasanità è stata una nota associazione per i diritti dei malati siciliana alla quale si sono rivolti i famigliari della vittima nella speranza di scoprire la verità sulla morte della parente. Il marito della donna ha infatti sporto denuncia al fine di ricostruire quanto è accaduto alla moglie dal giorno in cui fu ricoverata fino a quell’intervento di asportazione di un calcolo al rene che sembrerebbe sia costato la vita alla coniuge.

 

“Ci sono tanti punti da approfondire sulla vicenda, – hanno dichiarato i legali della famiglia – ma soprattutto c’è da chiarire come è possibile che nel 2015 una donna di cinquantuno anni possa morire dopo un banale intervento di calcoli al rene.”

 

  • Muore di setticemia: l’inchiesta

 

Intanto la Procura di Catania ha disposto un’autopsia sul corpo della vittima e ha sequestrato tutta la documentazione del policlinico sul caso in questione. La giustizia farà il suo corso e dirà se si tratta o meno di un caso di malasanità. Se così fosse e se le responsabilità mediche fossero accertate, la vicenda avrebbe realmente del paradossale, auspichiamo quindi che, in caso, i famigliari ricevano quantomeno un congruo risarcimento danni.

 

 

Dott. Claudio Bonato

AL Assistenza Legale

 

 

Muore di setticemia

 

 

 

image_pdf Scarica articolo in formato PDF