Incidenti in autostrada e risarcimento danni

Tu sei qui:

Incidenti in autostrada e risarcimento danni. Ecco cosa prevede la legge e come far valere i propri diritti. Cosa fare in caso di incidente stradale.In materia di incidenti in autostrada e risarcimento danni, l’entità dei sinistri può essere molto grave e così anche gli infortuni subiti dalle persone coinvolte. Quando si viaggia in autostrada si porta il proprio veicolo a velocità decisamente elevate. I 130 km orari sono il limite di velocità che per legge si può raggiungere nella rete autostradale. Questa velocità è però comunque notevole e per questo serve prestare la massima attenzione quando si è alla guida. Infatti può bastare il minimo ostacolo in carreggiata per provocare uno sbandamento e un conseguente incidente. Ma se dovessimo trovare uno di questi ostacoli, come ad esempio dei detriti, e questi dovessero provocare un incidente, chi sarà il responsabile?

Incidenti in autostrada e risarcimento danni, la legge

Serve fin da subito precisare che la presenza di detriti di qualsiasi tipo, ma anche di qualsiasi altro corpo estraneo, sulle carreggiate dell’autostrada, se dovessero essere causa di un incidente, la responsabilità di quanto accaduto sarà dell’ente gestore. Questo significa che se un ostacolo di qualsiasi tipo dovesse causare un incidente, il risarcimento danni per quanto accaduto potrà essere chiesto all’ente che ha in gestione quel tratto di autostrada. Ad affermarlo è il Codice Civile all’articolo 2051. Il quale dice testualmente “Ciascuno è responsabile del danno cagionato dalle cose che ha in custodia, salvo che provi il caso fortuito.”

 

Incidenti in autostrada e risarcimento danni, il caso fortuito

 

Come appena visto, l’unica eccezione alla responsabilità dell’ente gestore dell’autostrada è il caso fortuito. Ma cosa significa? Vuol dire che l’ente sarà responsabile a meno che non riesca a dimostrare che quell’anomalia sulla propria rete viaria sia dipesa da un evento del tutto imprevedibile. Inoltre dovrà anche dimostrare che pur prestando la massima attenzione alle condizioni della carreggiata e la massima velocità nell’adempiere alla pulizia della stessa, l’incidente non si sarebbe potuto evitare.

 

Incidenti in autostrada e risarcimento danni, la Cassazione sulle responsabilità dell’ente

 

Esistono alcune sentenze indicative riguardo le responsabilità dell’ente manutentore verso i beni in custodia. Da queste è possibile affermare che l’ente gestore delle autostrade ha il dovere generale di mantenere la propria rete viaria nelle condizioni necessarie a garantire la massima sicurezza della viabilità. Per questo motivo l’ente dovrà intervenire con la massima solerzia possibile a eliminare la causa di possibile pericolo eliminandola nel più breve tempo possibile. Le Cassazioni dalle quali si può evincere con chiarezza quanto appena detto sono la  15042 del 26.06.2008, la n. 20427 del 25.07.2008; la n. 15720 del 18.07.2011 e la più recente  n. 10893 del 26.05.2016.

 

Incidenti in autostrada e risarcimento danni, cosa fare?

 

Se si fosse vittima di un incidente stradale, esistono alcune prassi che sarebbe consigliabile seguire:

  • Cercare di mettere in sicurezza, per quanto la situazione lo permette, il luogo dell’incidente
  • Chiamare prima possibile i soccorsi e le forze dell’ordine
  • Non rilasciare alcun tipo di dichiarazione mentre si è in stato di shock
  • Contattare un avvocato affinchè i propri diritti vengano garantiti al meglio

 

 

AL Assistenza Legale

 

Dott. Claudio Bonato

 

www.alassistenzalegale.it

Incidenti stradali e risarcimento danni

 

 

 

 

 

 

image_pdfScarica articolo in formato PDF