Dimesso dall’ospedale muore poco dopo

Tu sei qui:

Dimesso dall’ospedale muore poco dopoDimesso dall’ospedale muore poco dopo: è accaduto alla fine di marzo un episodio di presunta malasanità che vede suo malgrado protagonista un bambino di appena tre anni.

  • Dimesso dall’ospedale muore poco dopo: la comunità filippina

La vicenda ha avuto luogo nel comune di Cisterna di Latina (LT), una piccola cittadina nella quale avevano deciso di trasferirsi i genitori del piccolo, originari delle Filippine.

La comunità filippina è molto presente sul territorio, attestandosi seconda solo alla popolazione immigrata di origine romena.

La coppia, giunta in Italia, ha dato alla luce un bambino, il cui destino qui sarebbe potuto essere ben più roseo di quello che in realtà è stato.

  • Dimesso dall’ospedale muore poco dopo: la crisi convulsiva

Il piccolo infatti è deceduto, a detta del personale medico che lo ha avuto in cura, a causa di una crisi convulsiva. Ma non bastano queste parole laconiche a giustificare una perdita così significativa per la coppia di genitori.

  • Dimesso dall’ospedale muore poco dopo: trasportato a Roma al Bambino Gesù

Avevano affidato alle cure dei sanitari la loro creatura il giorno precedente al decesso, un sabato mattina, presso la struttura di primo soccorso di Cisterna. Il bambino infatti presentava fenomeni di vomito e difficoltà respiratorie al punto da richiedere l’intervento di personale specializzato, tanto che proprio i medici di Cisterna avevano consigliato ai genitori di portare il piccolo direttamente al Bambino Gesù di Roma, ospedale attrezzato e dotato di personale maggiormente competente. Al nosocomio pediatrico della Capitale, il bimbo è stato trattenuto per un paio d’ore, durante le quali, secondo quanto riferito dai genitori, gli sono stati effettuati gli esami di routine e successivamente è stato dimesso.

  • Dimesso dall’ospedale muore poco dopo: le dichiarazioni dell’ufficio stampa del Bambino Gesù

L’ufficio stampa del Bambino Gesù parla in questi toni del caso: “Si tratta di un paziente cronico già seguito dall’ospedale con precedenti ricoveri per una patologia rara e complessa di tipo neuro-muscolare, non curabile, ancora in fase di definizione. Al Pronto Soccorso è stato visitato e idratato, ed è rimasto sotto osservazione per oltre 6 ore, durante le quali gli episodi di vomito non si sono ripresentati. Il bambino non aveva febbre né presentava sintomi a carico dell’apparato respiratorio e cardio-circolatorio. Viste le condizioni cliniche generali, nel quadro della patologia complessa, il bambino è stato dimesso nelle prime ore del mattino di domenica con la prescrizione di un controllo dal curante per il giorno successivo e l’invito a ripresentarsi in caso si fossero riproposti gli episodi di vomito. Per la patologia di base erano previsti ulteriori approfondimenti in Ospedale il 30 marzo. In situazioni cosi complesse, purtroppo, gli esiti drammatici possono rientrare nell’evoluzione naturale della malattia”.

  • Dimesso dall’ospedale muore poco dopo: il tragico epilogo

E infatti, il giorno seguente, la domenica, in tarda mattina si sono ripresentati nell’infante difficoltà respiratorie e vomito, i genitori dopo molti tentennamenti, dal momento che la situazione non accennava a calmarsi, nel pomeriggio decidono di chiamare il 118, affinché qualcuno si prenda cura di loro figlio. Purtroppo è stato inutile l’alzarsi in volo dell’elisoccorso: una volta arrivati sul posto i medici dell’equipe di emergenza non hanno potuto far altro che costatarne il decesso.

La vicenda ha lasciato i genitori sconvolti, così come l’intera comunità locale, che si è unita con solidarietà attorno alla piccola famiglia.

 

  • Dimesso dall’ospedale muore poco dopo: le indagini della magistratura

Sul caso ora indaga la magistratura, è stata infatti aperta un’inchiesta in seguito alla morte del piccolo per capire come e in che modo sia stato possibile il verificarsi di questa tragedia.

Non resta che aspettare che la magistratura faccia il suo corso per capire se di un caso malasanità si tratta, ma se così fosse, non ci sarà risarcimento danni che potrà ridare la gioia di un figlio ai genitori, ma almeno si saprà che giustizia è stata fatta.

Dott. Claudio Bonato

AL Assistenza Legale

www.alassistenzalegale.it

Dimesso dall’ospedale muore poco dopo

image_pdf Scarica articolo in formato PDF