Avvocato per risarcimento danni per whistleblowing

Tu sei qui:

Avvocato per risarcimento danni per whistleblowingAvvocato per risarcimento danni per whistleblowing

E’ recente l’approvazione anche in Italia della legge a tutela del fenomeno detto whistleblowing.

Con il termine whistleblowing si indica la denuncia da parte di un dipendente di un’azienda, sia essa pubblica che privata, di un collega corrotto.

Non solo è possibile denunciare un collega corrotto, ma anche una intera situazione di corruzione all’interno dell’azienda stessa.

Fino a poco tempo fa era possibile denunciare un atto di corruzione all’interno della società per cui si lavorava solo per quanto riguardava l’ambito pubblico.

Avvocato per risarcimento danni per whistleblowingAvvocato per risarcimento danni per whistleblowing: in Italia

Oggi invece in Italia, come in numerosi altri paesi europei e non solo, è possibile denunciare questi episodi anche in ambito privato.

E questo senza rischiare di vedersi oppressi a causa di ritorsioni e ripicche.

Sono numerose le modifiche introdotte nella disciplina che regola il fenomeno del whistleblowing.

Innanzitutto, come detto precedentemente, la norma introdotta verrà estesa anche ai dipendenti di enti pubblici economici, dipendenti di enti di diritto privato sottoposti a controllo pubblico, nonché ai lavoratori e ai collaboratori delle imprese fornitrici di beni o servizi e che realizzano opere in favore dell’amministrazione pubblica.

Avvocato per risarcimento danni per whistleblowingAvvocato per risarcimento danni per whistleblowing: le forme di tutela

Verranno altresì tutelati i dipendenti all’interno del settore privato, garantendo ai whistleblowers riservatezza sull’identità. D’altro canto verranno tutelati i whistleblowers sanzionando le cattive segnalazioni e le false denunce.

E’ importante ricordare come, a maggior tutela del dipendente che denuncia fenomeni di corruzione all’interno dell’ambito lavorativo, verranno monitorati ed eventualmente ritenuti non validi i licenziamenti ritorsivi o discriminatori.

Sarà onere del datore di lavoro dimostrare che il provvedimento preso nei confronti del dipendente denunciante non sia legato all’aver formulato la denuncia stessa.

Per sapere cosa prevede la legge, leggi l’articolo completo dell’avvocato Cristiano Cominotto di AL Assistenza Legale su Panorama.it

 

 

Quando si ha diritto a un risarcimento danni?

 

Per poter chiedere risarcimento danni devono sussistere questi punti imprescindibili:

  • Si deve aver subito un danno.
  • Vi deve essere un comportamento scorretto o illegittimo di qualcuno.
  • Deve esistere un nesso causale tra il comportamento scorretto e il danno subito.
  • Si deve poter provare che il nesso causale tra comportamento e danno sia effettivo.

 

Il consiglio, per chi abbia subito danni a causa di whistleblowing, è quello di rivolgersi a un avvocato per poter far valere al meglio i propri diritti.

 

AL Assistenza Legale

Dott. Claudio Bonato

www.alassistenzalegale.it

 

 

 

 

Avvocato per risarcimento danni per whistleblowing

 

 

 

image_pdfScarica articolo in formato PDF