Avvocato indennità di disoccupazione per licenziamento e dimissioni

Tu sei qui:

Avvocato indennità di disoccupazione per licenziamento e dimissioniAvvocato indennità di disoccupazione per licenziamento e dimissioni

Quando un lavoratore viene licenziato o decide di mollare il posto di lavoro è bene si interessi a come poter ottenere l’indennità di disoccupazione.

Nuove disposizioni si sono susseguite nel corso degli anni per far fronte a una situazione di crisi del mercato del lavoro. Questo per permettere agli ex lavoratori di trovare una soluzione alla loro condizione in tempi brevi. L’ammontare delle cifre stanziate come indennità di disoccupazioni sono cambiate nel corso del tempo. Tuttavia le modalità per richiedere e ottenere tale indennizzo rimangono fondamentalmente simili di anno in anno.

E’ molto importante che ciascun lavoratore conosca i propri diritti in caso di licenziamento o qualora dia le dimissioni. E’ inoltre indubbia la necessità di avere chiarezza sulle modalità per ottenere l’indennità di disoccupazione.

Ma vediamo meglio in cosa consiste l’indennità di disoccupazione.

L’indennità di disoccupazione consiste nella somma monetaria che lo Stato eroga al lavoratore licenziato o che è stato costretto a dimettersi. Il periodo lungo il quale il lavoratore riceverà tale indennità viene prefissato e risulta essere tale da permettere all’individuo di trovare una nuova soluzione lavorativa.

Analizzando una sentenza, la numero 17303/16, si porta alla luce un caso specifico. Un dipendente, decidendo consensualmente all’azienda di dimettersi, ha richiesto successivamente l’indennità di disoccupazione. Questa però gli è stata negata, in virtù dell’accordo preso con l’azienda al momento delle dimissioni “consensuali”.

Il lavoratore ha fatto ricorso rispetto a tale decisione negativa, sostenendo che le sue dimissioni erano state forzate dalla mancanza di prospettiva di crescita all’interno dell’azienda per la quale lavorava. I giudici che si sono occupati del caso non hanno potuto assecondare la sua richiesta e hanno rigettato la possibilità per il lavoratore di ottenere l’indennità di disoccupazione.

L’indennità di disoccupazione, come affermato più sopra, spetta di diritto a ciascun lavoratore licenziato o obbligato a dimettersi. Di fronte a una situazione complessa come la mancanza di uno stipendio infatti,  trovare una nuova occupazione nel minor tempo possibile è prioritario. Qualora invece il dipendente si dimetta per ragioni diverse (economiche o di prospettiva di carriera) allora non avrà diritto a indennità alcuna.

Quando si ha diritto a un risarcimento danni?

Per poter chiedere risarcimento danni devono sussistere questi punti imprescindibili:

  • Si deve aver subito un danno.
  • Vi deve essere un comportamento scorretto o illegittimo di qualcuno.
  • Deve esistere un nesso causale tra il comportamento scorretto e il danno subito.
  • Si deve poter provare che il nesso causale tra comportamento e danno sia effettivo.

Il consiglio, per chi abbia subito danni a causa di licenziamento e dimissioni, è quello di rivolgersi a un avvocato per poter far valere al meglio i propri diritti.

AL Assistenza Legale

Dott. Claudio Bonato

www.alassistenzalegale.it

 

 

Avvocato indennità di disoccupazione per licenziamento e dimissioni

image_pdfScarica articolo in formato PDF