LiberoQuotidiano – Coronavirus, il rispetto della privacy del lavoratore nel contenimento dell’emergenza

È assolutamente indubbio che la responsabilità di tutelare i lavoratori dal rischio biologico risiede, ai sensi della normativa vigente, in capo al datore di lavoro (D. lgs. 81/2008), ma è necessario mantenere qualsiasi iniziativa nei labili confini della legittimità, onde evitare di incorrere nel rischio di ledere diritti fondamentali dell’individuo. In che maniera?

Ecco alcune indicazioni fornite dall’avvocato Cristiano Cominotto e dalla dott.ssa Cristina Sofia Barracchia di A.L. Assistenza Legale pubblicate su LiberoQuotidiano.it per orientare i datori di lavoro durante questo periodo di emergenza legato al coronavirus.