Coronavirus e aziende: il vademecum per i datori di lavoro

L’arrivo in Italia, in particolare in Lombardia, del tanto temuto Coronavirus ha scatenato l’attenzione dei media internazionali.

I principali rischi pandemici, infatti, sono soprattutto nella frequentazione dei luoghi pubblici e, in particolare, il posto di lavoro potrebbe essere un ulteriore luogo fecondo per la diffusione del contagio.

Quali sono dunque le misure che devono adottare i datori di lavoro – qualunque attività essi esercitino – in una situazione come questa?

Nell’articolo pubblicato su Affaritaliani.it, gli avvocati Cristiano Cominotto e Arianna Pagnoncelli di A.L. Assistenza Legale spiegano come tutelare i propri diritti di fronte a una situazione d’emergenza come quella che sta colpendo l’Italia, specialmente nelle regioni del Nord, in questi giorni.

Gli avvocati Cominotto e Pagnoncelli affrontano le Indicazioni per gli operatori dei servizi/esercizi a contatto con il pubblico, fornite dal Governo e illustrano le norme per l’applicazione del lavoro agile nelle aree a rischio.

 

Per sapere cosa prevede la legge, leggi l’articolo completo degli avvocati Cristiano Cominotto e Arianna Pagnoncelli di A.L. Assistenza Legale su Affaritaliani.it