L’emergenza sanitaria internazionale cagionata dal Covid-19, non soltanto sta avendo effetti devastanti sulla salute delle persone a livello mondiale, ma a causa delle necessitate misure di contenimento messe in atto dalla comunità internazionale, sta avendo un deflagrante impatto sull’economia di tutti i Paesi del globo: gli Stati – chi più chi meno  – stanno, infatti, contrastando la diffusione del virus chiudendo le rispettive frontiere alla circolazione delle persone e, all’interno di ciascuno Stato, i vari Governi non soltanto hanno vietato la libera circolazione delle persone all’interno delle rispettive città, ma hanno progressivamente chiuso fabbriche e attività commerciali, ad eccezione di quelle aventi carattere essenziale (come ad esempio, le attività medicali, quelle legate alla filiera agroalimentare, ecc.).

 

Per leggere l’intero articolo pubblicato su Il Sole24 ore.co. – Diritto 24 clicca qui