Avvocato responsabilità del medico per un’operazione inutile

Tu sei qui:

Avvocato responsabilità del medico per un'operazione inutileAvvocato responsabilità del medico per un’operazione inutile

Con il termine malasanità si tende a definire quell’insieme di casi in cui un paziente rimane vittima sotto i ferri di danni più o meno gravi.

Ma non sempre è necessario subire dei danni per incappare nella malasanità. Si sente infatti spesso la cronaca di persone che subiscono interventi chirurgici non necessari. Tali persone non subiscono alcuna variazione al loro stato di salute ma, si sa, un’operazione in ospedale non è mai una passeggiata. A maggior ragione sopportare un iter post operatorio senza nemmeno aver avuto bisogno di tale operazione sembra tutt’altro che desiderabile.

Ma allora, se vengo sottoposto ad un intervento formalmente corretto ma che si rivela inutile, si può chiedere il risarcimento dei danni?

E’ di poco tempo fa la pronuncia della Cassazione su un caso di intervento chirurgico rivelatosi inutile.

Il caso preso in considerazione dai Giudici vedeva un paziente ospedaliero sottoposto a una serie di fasi preparative pre intervento. Il paziente successivamente è stato portato in sala operatoria e lì ha subito l’interventi chirurgico, riuscito in maniera ottimale. Nonostante l’ottima realizzazione dell’intervento, il paziente non ha ottenuto la buona guarigione. La causa è da imputarsi a qualche errore avvenuto durante la fase preparatoria. A questo punto, l’esito negativo dell’intervento ha portato il cittadino a ritenere inutile l’intervento chirurgico subito. Attraverso i suoi legali ha chiesto un risarcimento danni.

Secondo l’ospedale dove si è verificato l’episodio, l’intervento era stato eseguito in modo esemplare tanto che la vittima non aveva subìto alcun danno.

La sentenza della Cassazione ha però dato ragione al paziente, poiché anche le fasi preparatorie sono da ritenersi parte integrante di un’operazione chirurgica.

Inoltre, il fatto di subire un ricovero per intervento chirurgico inutile è per un paziente fonte di stress non indifferente, sia nella fase iniziale che nel decorso post operatorio.

In questo senso andranno risarciti alla vittima i danni patiti per il ricovero, la preparazione e la fase di recupero dall’intervento.

Quando si ha diritto a un risarcimento danni?

Per poter chiedere risarcimento danni devono sussistere questi punti imprescindibili:

  • Si deve aver subito un danno.
  • Vi deve essere un comportamento scorretto o illegittimo di qualcuno.
  • Deve esistere un nesso causale tra il comportamento scorretto e il danno subito.
  • Si deve poter provare che il nesso causale tra comportamento e danno sia effettivo.

Il consiglio, per chi abbia subito danni a causa di un’operazione inutile, è quello di rivolgersi a un avvocato per poter far valere al meglio i propri diritti.

AL Assistenza Legale

Dott. Claudio Bonato

www.alassistenzalegale.it

 

 

Avvocato responsabilità del medico per un’operazione inutile

image_pdfScarica articolo in formato PDF