TRIBUNALE CIVILE DI ROMA, Citazione ex art 2051 c.c. (responsabilità per danni cagionati da cose in custodia) contro il Comune di Roma per allagamento dell’immobile con acqua per circa 5 cm, verificatosi a causa dei tombini e caditoie ostruiti che hanno impedito un naturale e repentino deflusso delle acque piovane.

Escluso il caso fortuito o forza maggiore, quale fattore capace di interrompere il nesso eziologico tra evento e danno determinato dalle forti piogge, risultato irrilevante in quanto da una parte il Comune non ha fornito la prova dell’adeguatezza del sistema di smaltimento all’assetto del territorio, inoltre l’istruttoria espletata ha dimostrato la totale omissione di accorgimenti idonei ad evitare gli allagamenti.

 

Condanna il Comune di Roma al risarcimento del danno liquidato nella somma di € 17.790,68 oltre interessi legali dalla sentenza al saldo.

AL Assistenza Legale Roma